logotype

Contatti

La squadra si allena tutti i lunedi dalle 21.30 alle 22.50 presso la Juventus Nuoto (www.juventusnuoto.net), tutti i mercoledi dalle 21.30 alle 23.30 presso il Centro Sportivo Fonte Roma Eur (http://www.fonteromaeur.com) e tutti i giovedi dalle 21.00 alle 23.00 presso il Centro sportivo Le Cupole (http://www.lecupole.it/).

Chiunque fosse interessato a fare un allenamento di prova puo' mandarci una e-mail a:
info@altitudoroma.it

oppure telefonare ai seguenti numeri:
339 2110329 Domenico
347 8009257 Alessandro
329 0104115 Paolo
329 6646357 Francesco

Siamo presenti anche su Facebook

Torino 2018, Finali campionato Italiano PDF Stampa E-mail
Scritto da Altitudo   
Lunedì 14 Maggio 2018 21:09

ANCORA UNA VOLTA CAMPIONI D'ITALIA!

podio campioni

Tasto destro del mouse, copia la classifica finale della passata stagione e incolla sulla stagione 2017-2018, clicca su salva e invio. Se ci soffermassimo solo su questi dati non diremmo nulla di nuovo, ma in realta' c'e' molto da raccontare. A differenza delle due giornata di Riccione e Lignano Sabbiadoro che sono servite solo a definire il tabellone finale, quella del 13 maggio a Torino e' sicuramente stata la piu' esaltatante.

QUARTI DI FINALE: Subito un match molto ostico per Altitudo 2 che perde 11 a 0 contro Parma, mentre Altitudo 1 passa agevolmente alle semifinali battento La Spezia per 14 a 0. La seconda squadra ha poi ottenuto un'altra pesante sconfitta contro Assetto Variabile (la societa' piu' titolata in Italia con ben 10 scudetti), ma anche due belle vittorie contro Rimini per 5 a 1 e contro La Spezia per 8 a 2. Il settimo posto finale risulta il miglior piazzamento di Altitudo 2.

SEMIFINALI: Altitudo 1 vs H2Bo e' stata una partita dalle due facce. Un primo tempo e oltre in cui H2Bo ha reso la vita difficile a Roma, andando sopra di 1 a 0 sin dalle prime battute, poi 3 a 1 per l'Altitudo alla fine del primo tempo, ma H2Bo si rifa' sotto pareggiando 3 a 3. Ci si rende conto che e' ora di iniziare a giocare sul serio e uscire da questa situazione complicata e quindi il gol di Alfredo Arienzo del 4 a 3 da la scossa giusta, indirizzando cosi' la partita sulla giusta via. Risultato finale 8 a 3. L'atra semifinale Cagliari vs Parma ha avuto un andamento simile. Un risultato fermo sul 2 a 1 per buona parte della partita prima di uscirne agevolmente sul finale 5 a 3 per i vicecampioni Cagliaritani nonche' campioni d'Italia nella stagione 2015-2016.

ROMA - CAGLIARI ''LA FINALE'': il big match in assoluto da qualche anno a questa parte, el clasico come direbbero in Spagna. Un lungo prepartita molto sentito per entrambe le squadre. Alle ore 14.45 si entra finalmente in acqua per disputare i 30 minuti che valgono una stagione intera di sacrifici. Dopo qualche minuto l'Altitudo si porta gia' in vantaggio per 1 a 0, ma Cagliari risponde con rabbia pareggiando i conti subito dopo. Poi 2 a 1 per Roma e un gol annullato. Si va al secondo tempo, la partita e' intensissima e al ventesimo minuto la situazione si complica per un espulsione che obbliga Roma a giocare in 5 per due minuti. Al venticinquesimo l'Altitudo mette a segno il 3 a 1. Viene ancora annullato un gol allo scadere, ma cosa importa...per il secondo anno consecutivo l'Altitudo e' Campione d'Italia e mette in bacheca il secondo Scudetto a fianco l'ultima Coppa Italia. Onore e merito ai ragazzi del Sub Cagliari.

classifica finale

podio generale 123

REWIND: ma non vi abbiamo parlato della prima volta dell'Altitudo all'Euroclub! L'avventura spagnola a Castellon De La Plana ci ha dato modo di confrontarci per la prima volta con le squadre piu' forti in Europa. Pesanti sconfitte, ma anche buone prestazioni nel doppio match con West London e ISB Barcelona e buoni risultati come la vittoria contro la selezione tedesca (2-1), il pareggio con la Scozia (2-2) e con i portoghesi CNA di Torto (0-0). Qui non esistono partite semplici. 

RE-REWIND: Nel maggio 2014 si disputo' a Roma la quattordicesima edizione dell'Euroclub. All'epoca studiavamo con cura e cercavamo di mettere in pratica il gioco dell'ISB Barcelona che Lorenzo Proia, vivendo li e giocando con loro, cercava di insegnarci. In quell'occasione andammo come spettatori con maschere e boccaglio a vedere le partite. Ricordo queste parole rivolte a Paolo durante la finale terzo e quarto posto tra ISB e Rennes: '' a Pa'....pensa a quanto sarebbe figo giocare in un torneo del genere!'' Era fantascienza. Quattro anni dopo abbiamo disputato il nostro primo Euroclub e a Torino ci siamo guadagnati il pass per Ankara 2019. 

tutti insieme

Ultimo aggiornamento Martedì 15 Maggio 2018 00:11
 

Siti consigliati

logo-definitivo